Delen op:

Loading

Funzionamento


PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO E CARATTERISTICHE INDICATIVE

Trattasi di apparati concepiti per la produzione di aria calda tramite la combustione del legno.

Sono focolari ideali per chi vuole ristrutturare un vecchio caminetto malfunzionante trasformandolo in un vero e proprio apparecchio da riscaldamento.

Molto adatti anche per la realizzazione ex novo di soluzioni particolari, secondo le più svariate necessità di ambientazione.

Vengono consegnati premontati, pronti all’uso mediante semplice collegamento alla canna fumaria e alla presa d’aria.

Nell’intercapedine tra il focolare ed il rivestimento, viene fatta circolare aria ambiente, o esterna, che entrando dal basamento, si riscalda lungo le pareti e viene immessa in ambiente.
La distribuzione dell’aria calda nell’ambiente di installazione avviene tramite apposite griglie ubicate sul frontale e, se previsto, può essere canalizzata in locali limitrofi tramite tubazioni.

La distribuzione dell’aria calda può avvenire a convezione naturale o forzata tramite ventilatori; nel caso di distribuzione forzata è previsto l’impiego di un regolatore che modula la velocità dell’aria in base alla sua temperatura.

La quantità di aria di combustione che può essere primaria, secondaria (per la pulizia del vetro) e terziaria (di postcombustione) può essere regolata tramite serrande.



SCHEMA DI FUNZIONAMENTO INDICATIVO


Per gli schemi specifici dei singoli modelli consultare la scheda tecnica allegata al prodotto

il_t1_01.jpg
1 = focolare in ghisa di forte spessore

2 = serranda aria combustione secondaria e pulizia vetro

3 = fori sullo schienale del focolare per immissione aria post-combustione

4 = ventilatori a due velocità, con sonda termica

5 = interruttore per circolazione automatica (2 velocità) dell’aria calda

6 = comando automatico movimento serranda fumi, attivato dall’apertura dell’antina del focolare

7 = bocchettone uscita fumi per collegamento alla canna fumaria

8 = meccanismo presa aria esterna (optional)

9 = griglia di mandata aria calda in ambiente

10 = griglie di ripresa aria ambiente

11 = bocchettoni per eventuale canalizzazione aria di riscaldamento in ambienti limitrofi

12 = intercapedine per la circolazione dell’aria di riscaldamento